Pane con mosto

Il pane con il mosto è una delle ricette tipiche marchigiane che si prepara durante la vendemmia, nel periodo autunnale. È un pane dolciastro, ma non troppo, con uvetta e noci, dalla consistenza soffice e dal profumo straordinario. Il suo ingrediente principale è il mosto d’uva.

Ogni famiglia costudisce gelosamente la sua ricetta, che può variare a seconda dell’aggiunta o dell’omissione di qualche ingrediente.

Oggi voglio condividere qui la ricetta di famiglia, che con gli anni è stata un po’ rivisitata, ma vi assicuro che non vi deluderà😍!

Ingredienti

  • 250 g latte
  • 250 g mosto d’uva
  • 250 g zucchero semolato + 1 cucchiaio raso di zucchero
  • 700 g farina 00+ altra per lavorare l’impasto
  • 150 g liquore all’anice
  • 1 uovo intero
  • 200 g acqua frizzante tiepida
  • 1 cubetto di lievito di birra fresco o una bustina di lievito disidratato
  • Scorza grattugiata di un limone non trattato
  • 70 g olio di mais o di semi
  • 50 g olio evo
  • 300 g noci sgusciate
  • 50 g uvetta disidratata
  • Un goccio di latte per spennellare la superficie

Svolgimento

  1. Per prima cosa mettete in ammollo l’uvetta per circa 2 ore. Quando si sarà idratata, scolate l’acqua e strizzatela con le mani, infine posizionatela in un panno di cotone e tamponatela, in modo da eliminare l’acqua in eccesso. Lasciate nel pannò fino all’utilizzo.
  2. In una casseruola scaldate l’acqua,dovrà essere tiepida, aggiungete un cucchiaio di zucchero, mescolate bene e mettete il lievito, continuando ad amalgamare. Coprite la superficie con un po’ di carta d’alluminio e lasciate riposare per 5 minuti, dovrà formarsi una schiuma prima di poterlo utilizzare.
  3. A parte in un pentolino mettete a scaldare il mosto, che dovrà raggiungere il bollore. Spegnete la fiamma e aggiungete il latte a temperatura ambiente. Mescolate bene e versate su un recipiente molto capiente. Aggiungete l’uovo, precedentemente sbattuto e amalgamate molto bene.
  4. Aggiungete l’olio di mais e l’olio evo, lo zucchero, la scorza di limone e il liquore all’anice. Amalgamate gli ingredienti e poi versate il lievito sciolto.

5. Ora aggiungete poco alla volta la farina, al composto liquido e mescolate con una forchetta , dovrete ottenere un impasto molto appiccicoso. Una volta ottenuta la consistenza vi consiglio di ungervi leggermente le mani e create un panetto. Mettete a riposare l’impasto fino al raddoppio del volume. Quando avrà lievitato, lavorare una seconda volta l’impasto e rimettetelo a riposare per altre 2 ore.

6. Una volta effettuata la seconda lievitazione aggiungete all’impasto l’uvetta e le noci amalgamando bene, in modo che risultino omogenee su tutto l’impasto. *

* prima di aggiungere l’uvetta e le noci vi consiglio di infarinarle leggermente.

7. A questo punto rimettete a lievitare nuovamente l’impasto fino al raddoppio del volume.

8. Dividere l’impasto in parti dal peso di 300 g l’uno circa e creare dei filetti lunghi 25 cm circa. Posizionateli su di una teglia, in modo distanziato, rivestita con carta da forno e lasciate riposare in forno con luce accesa per 20 minuti.

9. Spennellare la superficie con un po’ di latte e cuocere a 180 gradi forno statico per 45 minuti. Se notate che la superficie si colora un po’ troppo coprite il pane (durante la cottura) con un foglio di carta d’alluminio. Una volta cotto sfornate e lasciate intiepidire prima di tagliarlo.

Conservare il pane in un luogo asciutto.

Se volete potete congelarlo, una volta che il pane si è raffreddato. Si conserva in tso caso per due mesi.

Pandoro con lievitazione istantanea

Quando Natale si avvicina non può assolutamente mancare il Pandoro! Oggi vi propongo una variante più semplice di Pandoro, con meno tempo di riposo e più rapido da preparare: il pandoro con lievitazione istantanea. È davvero alla portata di tutti!!

Ovviamente questa ricetta non pretende di essere all’altezza del classico pandoro con lievitazione naturale, però è un’idea furba, semplice e genuina!

Porzioni: stampo da 750 g

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 45/50 minuti

Ingredienti

  • 5 uova medio/grandi
  • 1/2 baccello di vaniglia
  • 1 cucchiaio di miele mille fiori
  • Succo di 1 arancia
  • Scorza grattugiata di un’arancia non trattata
  • 1 cucchiaino di rum
  • 1 pizzico di sale
  • 210 g di zucchero semolato
  • 1 bustina di lievito istantaneo
  • 80 g olio di semi o 130 g burro fuso
  • 50 g latte
  • 220 g farina 00
  • Zucchero a velo per decorare

Svolgimento

  1. Per prima cosa in una ciotola mettete il miele, i semi di vaniglia, la scorza di arancia, il succo di arancia e un cucchiaino di Rum. Mescolate bene il tutto e coprite la ciotola con un foglio di pellicola alimentare. Lasciate riposare per circa 5/10 minuti.
  2. Ora dividete i titoli dagli albumi. Montate gli albumi a neve con un pizzico di sale, poi metteteli da una parte.
  3. Prendete i tuorli e unitevi lo zucchero, montate il tutto fino a quando non ottenete un composto spumoso. Aggiungete l’olio a filo (o il burro fuso) e successivamente il latte, continuando a montare l’impasto con le fruste elettriche.
  4. Ora aggiungete la farina e il lievito ( precedentemente setacciati) e mescolate bene. Dovrete ottenere un impasto liscio senza grumi.
  5. Inserite il composto di miele, arancia e rum nell’impasto, amalgamando bene.
  6. Infine unite gli albumi, mescolando dall’alto verso il basso, con movimenti circolari.
  7. Imburrate e infarinate molto bene, lo stampo da pandoro e versate al suo interno l’impasto ottenuto.
  8. Infornate in forno caldo, modalità statica, a 180° per circa 45/50 minuti. Fate la prova con uno stecchino per assicurarvi che sia ben cotto.
  9. quando il vostro pandoro sarà, capovolgete lo stampo su una griglia o un piatto e delicatamente rimuovetelo. Prima di decorare con lo zucchero a velo, lasciate che il pandoro si intiepidisca.

Torta di Rose {ricetta super soffice, senza burro}

La torta di Rose è un’infinita esplosione di morbidezza, profumo e gusto! È davvero una merenda super golosa e genuina, inoltre il suo aspetto è davvero scenografico, infatti si presenta con la forma di un bouquet di rose! Ha una consistenza molto soffice ed è anche più genuina e light, infatti non c è presenza di burro! Se siete golosi potrete farcire il dolce con Crema di nocciole o miele, crema o marmellata!

Porzioni: Stampo 24 cm di diametro

Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di cottura: 45 minuti

Ingredienti

  • 500 g farina 00 +farina per lavorare l’impasto
  • 1 pizzico di sale
  • 150g zucchero
  • scorza grattugiata di un’arancia
  • Scorza grattugiata di un limone
  • 1/2 cucchiaino di cannella
  • 1 uovo intero+1 tuorlo
  • 200 g latte tiepido
  • 100 g olio di semi
  • 7 g di lievito di birra (Tipo Pane Angeli) o 14 g lievito di birra fresco

Altri Ingredienti:

  • 1/2 bicchiere di Alchermes
  • 30 g di zucchero semolato
  • 1 goccio di latte per lucidare

Svolgimento

1. Per prima cosa scaldate leggermente il latte, dovrà essere tiepido, quindi versatelo in un recipiente e aggiungete il lievito. Mescolate bene fino a quando non si sarà amalgamato.

2. Ora in un recipiente pulito o nel castello della planetaria, mettete la farina, lo zucchero, il sale, la cannella, la scorza di limone e e arancia (se a a casa utilizzate gli olii essenziali alimentari, potrete aggiungere una goccia di olio di arancia e una goccia di olio al limone). Amalgamate bene gli ingredienti.

3. Versate il lievito sciolto nel latte e iniziate a mescolare utilizzando la frusta K, oppure se preferite la lavorazione a mano libera, mescolate con una forchetta.

4. Mettete un uovo alla volta, prima di aggiungere il secondo, aspettate che il primo si sia incorporato bene all’impasto.

5. Infine aggiungete l’olio a filo. Quando noterete che l’impasto avrà raggiunto una consistenza compatta, sostituite la frusta K con il gancio a uncino e lavorate per circa 2 minuti a velocità moderata. Quindi trasferite l’impasto in un piano di lavoro infarinato e maneggiatelo per circa 2/3 minuti, fino a formare un panetto liscio e elastico. Durate la lavorazione, è consigliabile effettuare delle pieghe di rinforzo. Lasciate lievitare fino a raddoppio in un recipiente pulito, coperto con canovaccio o pellicola.

6. Una volta lievitato posizionate il panetto sul piano di lavoro, leggermente infarinato, e stendetelo con un matterello, creando una sfoglia spesso 0,5 cm. Cospargete la superficie con l’Alchermes (aiutatevi con un pennello) e lo zucchero.

7. Arrotolate su se stesso la sfoglia e con un coltello ritagliate delle fettine spesse 3 cm circa .

8. Rivestite uno stampo per dolci, dal diametro di circa 24 cm, con della carta da forno. Posizionate le roselline ottenute su di essa, partendo dal centro, e lasciate lievitare per circa 1 ora.

9. Quando la torta avrà raddoppiato il suo volume, cospargete la superficie con un po’ di latte. Ora sarà pronta per essere infornata! Cuocete in forno statico a 180 gradi per circa 40/45 minuti. Se notate che la parte superiore inizia a colorirsi un po’ troppo, copritela con un foglio di carta di alluminio.

Pizza Soffice in Teglia {Ricetta super Facile e Veloce}

Il weekend è ale porte e non può assolutamente mancare la pizza per cena. Tutti noi abbiamo una pizza che preferiamo in assoluto! Oggi vi presento una variante molto facile e veloce da preparare. Basterà impastare il tutto in un recipiente capiente. Lasciare lievitare l’impasto e versarlo in una teglia oleata. Poi dovrete condire la pizza come meglio preferite e cuocerla in forno. Per questo impasto io ho utilizzato la farina a cereali e la farina macinata a pietra di tipo 1. Voi potrete utilizzare sia la farina 0 che la Manitoba.

Porzioni: 4 persone

Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di lievitazione: 3 ore

Tempo di cottura: 15/20 minuti

Ingredienti

Per l’impasto

  • 5 g di lievito di birra fresco o 3g di quello secco
  • 1 cucchiaino di miele o di zucchero
  • 350 g di acqua tiepida
  • 40 g olio extravergine di oliva
  • 300 g farina macina a pietra di tipo 1
  • 200 g farina a cereali
  • 7 g di sale

Per il condimento

  • 250 g mozzarella per pizza
  • Foglie di basilico fresco
  • Un filo di olio extravergine di oliva
  • 250 g passata di pomodoro
  • Sale q.b
  • Pepe q.b

Istruzioni

  1. Se utilizzate il lievito fresco, prelevate 100 g di acqua tiepida dal totale, mettetela in una ciotola con il lievito fresco e lo zucchero. Mescolate bene il tutto e lasciate riposare per 10 minuti. Se invece utilizzate il lievito secco basterà aggiungerlo direttamente alla farina.
  2. Una volta che il lievito si sarà sciolto, mettete in un recipiente capiente entrambe le farine e mescolate bene utilizzando una forchetta o un cucchiaio. Quindi aggiungete il lievito sciolto continuando a mescolare.
  3. Versate la restante acqua e mescolate.
  4. Ora mettete il sale e infine l’olio. Amalgamate il tutto fino ad ottenere un impasto abbastanza omogeneo e appiccicoso. Coprite io recipiente con la pellicola alimentare e lasciate lievitare l’impasto in un luogo abbastanza caldo (circa 25/26 gradi).
  5. Una volta che l’impasto avrà raddoppiato il suo volume, ungete con dell’olio una teglia standard da forno o una teglia tonda dal diametro di 28 cm e versate l’impasto su di essa. A questo punto ungete e le vostre mani con dell’olio e iniziate a stendere la pizza su tutta la superficie della teglia. Quindi lasciate riposare la pizza per circa 30 minuti.
  6. Nel frattempo preparato il condimento: in un recipiente o pentolino mettete la passata di pomodoro con il sale, un filo di olio e il pepe. Mescolate bene il tutto. ( Se a casa avete una passata di pomodoro acquosa, Fatela cuocere per circa 15 minuti in modo da far evaporare l’acqua).
  7. Passati i 30 minuti, condite la pizza con la pasta di pomodoro e infornatela in forno caldo, statico, a 190/ 200° Per circa 12 minuti, quando notate che la pizza è quasi pronta, cospargete la superficie con la mozzarella (precedentemente tagliata a cubetti). Continuate la cottura per altri quattro minuti e una volta cotta, sfornatela e decorare con delle foglie di basilico. Pronta per essere gustata!

Gardenscape Focaccia

La Gardenscape focaccia è una focaccia molto in voga in questo periodo. Il nome significa “Giardino di Focaccia” e i social sono pieni della sua foto. L’idea è quella di realizzare un paesaggio naturale con la verdura che avete in casa, posizionandola sulla focaccia appena stesa, per un attimo sarete voi i pittori, quindi date sfogo alla vostra creatività! Nella mia ricetta ho utilizza pendolini, cipolla, rucola, asparagi, olive taggiasche e olive verdi, ma voi potrete utilizzare la verdura che più vi piace.

Facile, buona e divertente da realizzare, insomma se non l’avete ancora provata è ora di farlo!

Porzioni: 1 Focaccia (Teglia standard da forno )

Tempo di preparazione: 20 minuti totali

Tempo di cottura: 30\35 minuti

Tempo di lievitazione: 2 ore

Ingredienti

Per l’impasto:

  • 550 g di farina 0 o 1
  • 350 g acqua frizzante
  • 5 g lievito di birra fresco
  • 6 g di sale
  • 30 g olio extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaino di zucchero

Per decorare:

  • 10 asparagi lessati
  • 6 pendoli
  • 30 g olive taggiasche o olive nere denocciolate
  • 30 g olive verdi denocciolate
  • 1 cipolla
  • 3 foglie di rucola
  • pepe
  • sale q.b

Svolgimento

  1. Iniziate a preparare l’impasto della focaccia: come prima cosa mettete a scaldare un po’ di acqua, prelevata dal totale assieme allo zucchero (l’acqua deve essere tiepida e non deve assolutamente raggiungere il bollore). Quindi mettete all’interno dell’acqua tiepida il lievito di birra fresco e con un cucchiaino mescolate bene fino a quando non si sarà completamente sciolto.
  2. A parte, un una ciotola mettete l’olio e il sale, mescolate bene fino a quando il sale non si sarà sciolto.
  3. Ora nella ciotola della planetaria, oppure in un recipiente capiente, mettete la farina e aggiungete il lievito sciolto e la restante acqua. A questo punto se utilizzate la planetaria inserite il gancio a foglia e azionatela a bassa velocità, se invece volete impastare a mano, mescolate gli ingredienti con una forchetta.
  4. Quando l’impasto inizierà a compattarsi (se utilizzate la planetaria cambiate il gancio e inserite quello a uncino)versate il composto di olio e sale sull’impasto e continuate a lavorarlo fino a quando non sarà ben incordato. *Attenzione: se lavorate l’impasto a mano vi consiglio di trasferirlo in una spianatoia leggermente unta, mettete l’olio anche nelle mani, e maneggiate ripiegando la parte esterna verso il centro, poi date la forma di una sfera. Mettete a riposare la focaccia su un contenitore, coperto con pellicola alimentare, in un luogo caldo ( 25\27° gradi), fino al raddoppio del suo volume.
  5. Quando l’impasto sarà pronto, maneggiatelo per 5 minuti a mano, in una spianatoia unta leggermente, facendo le pieghe di rinforzo (le pieghe a libro) per 2 volte. Quindi posizionate l’impasto su una teglia, ricoperta con carta da forno e utilizzando le mani (NON IL MATTERELLO) stendetela per tutta la superficie, poi con i polpastrelli fate tanti piccoli buchetti.
  6. Arrivati a questo punto potrete utilizzare e ritagliare tutta la verdura che volete e ricreare il vostro paesaggio naturale, quindi posizionate la verdura sulla focaccia, poi insaporite il tutto con un po’ di pepe e sale.
  7. Cuocete in forno caldo e statico a 200° per circa 30\35 minuti (NOTE: Ricordatevi che la cottura del forno è sempre un po’ soggettiva, quindi dopo 25 minuti vi consiglio di controllare la focaccia.

Ricordate di provare la ricetta, fate la foto del piatto e taggarmi su Instagram @GIULIAGALVANI o Utilizzare #ilmattarellodoroblog

Crescia di Pasqua

Da brava Marchigiana non potevo assolutamente non pubblicare la ricetta di famiglia, che è stata tramandata da ben 4 generazioni: sto parlando della Crescia di Pasqua Marchigiana. Ogni famiglia custodisce gelosamente la propria ricetta e come è come consuetudine, le due settimane prima di Pasqua, si iniziano a sfornare cresce a più non posso. Molto probabilmente conoscerete la Crescia di Pasqua con il nome ”Pizza al formaggio” o ”Torta al formaggio”, si tratta di una torta salata a base di parmigiano,pecorino,uova,pepe,farina e sale,che si prepara per la colazione tipica della mattina di Pasqua.E’ una ricetta che si prepara anche per le gite fuori porta,per i picnic o per pranzi all’aperto .Si sposa benissimo con affettati e salumi (soprattutto assieme al Ciauscolo ,un tipico salame) e vini rossi e corposi.

CENNI STORICI

La Crescia di Pasqua (così chiamate nella mia regione,le Marche )o conosciuta come Torta/Pizza al formaggio è un impasto salato ricco di formaggio.Il nome ”Crescia” sembrerebbe far riferimento alla crescita dell’impasto durante le ore di lievitazione.Si narra che l’origine di questa ricetta risalga durante il Medioevo ad opera delle monache situate nel monastero anconetano. La ricetta più antica di questa pietanza si trova in un ricettario delle monache risalente al 1848.Per la realizzazione della Crescia sarebbero state necessaria 40 uova in corrispondenza ai giorni di Quaresima .

Ingredienti:

  • 5 uova
  • 500 g farina 00 o 0 + altra farina per lavorare l’impasto
  • 150 g di Grana Padano grattugiato
  • 70g Pecorino stagionato grattugiato
  • 10 g sale
  • 110 g olio evo
  • 100 g di latte tiepido o di acqua
  • 40 g lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • pepe quanto basta

Svolgimento:

  1. Per prima cosa mettete a scaldare leggermente il latte (deve essere tiepido non bollente), poi aggiungete il lievito di birra e un cucchiaino di zucchero. Mescolate il tutto fino a quando non si sarà sciolto bene. Quindi lasciate riposare il lievito per 5 minuti, noterete che si formerà una specie di schiuma in superficie.
  2. Poi mette nel recipiente della planetaria la farina insieme al sale e al pepe. Mescolate bene con un cucchiaio.

3. Aggiungete entrambi il Grana e il Pecorino grattugiati Quindi mescolate nuovamente gli ingredienti.

4. Ora versate l’olio extravergine d’oliva.

5. Aggiungete le uova, una alla volta.

6. Aggiungete il lievito sciolto.

7. Inserite il gancio ad uncino e azionate la planetaria, impostando la velocità medio\bassa e lasciate lavorare l’impasto per circa 10 minuti.

8. Trasferite il composto in un piano di lavoro infarinato e continuate ad impastare a mano utilizzando la farina. ( Mentre lavorare l’impasto aggiungete a mano a mano la farina.La consistenza che dovrà avere sarà molto morbida e non perfettamente liscia ). Dopodiché spianate con le mani l’impasto e eseguite le pieghe a libro per 4 volte (come in foto). Poi cercate di maneggiare il panetto creando una sfera. Oleate e infarinate uno stampo di alluminio per Pizza di Pasqua (potrete trovarlo su Amazon) dal diametro di 16/20 cm e mettete all’interno l’impasto.

9. Fate lievitare l’impasto fino a raddoppio, in un luogo caldo, coperto con un canovaccio.

10. Quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume, cuocete in forno caldo, modalità statica a una temperatura di 180 gradi. Vi consiglio di inserire un pentolino di acciaio pieno di acqua all’interno del forno, appena lo accendete. Il tempo di cottura è di circa 1 ora. Vi consiglio di levare dallo stampo la Crescia di Pasqua dopo circa 50/55 minuti e di adagiarla sulla griglia del forno, facendola cuocere per il restante tempo. Se notate che la parte superiore inizierà a colorarsi troppo, copritela con un foglio di carta di alluminio.Una volta cotta, lasciatela raffreddare in forno spento, leggermente aperto.

Pane Ciabatta [Ricetta Semplice]

La Ciabatta è un tipo di pane italiano, leggermente più basso e allungato del classico pane, con una crosta croccante e una parte interna alveolata. Oggi voglio condividere con voi una ricetta molto più semplice di quella classica che vi farà ottenere un pane eccezionale. Inoltre questo impasto ha un’ idratazione all’ 80%.

Porzioni: 6 persone

Tempo di cottura: 45 minuti

Tempo di preparazione: 20 minuti totali

Tempo di riposo : 5 ore

Ingredienti

  • 3 g lievito di birra fresco
  • 550 g farina 0 o di tipo 1
  • 450 g acqua a temperatura ambiente
  • 20 g olio extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaio raso di sale

Istruzioni

Preparazione Poolish

  1. Per preparare la ciabatta per prima cosa bisognerà impastare il poolish, cioè un lievitino che è formato da un’alta idratazione. Quindi mettete nella ciotola della planetaria (o in un recipiente) , 250 g di farina (dal totale di 550 g ).
  2. A parte mettete in una ciotola 250 g di acqua (presa dal totale) e aggiungete il lievito di birra con lo zucchero. Mescolate il tutto fino a quando gli ingredienti non si saranno completamente sciolti. Quindi versate il composto nella ciotola con la farina e mescolate bene. Se utilizzate la planetaria, inserite il gancio a foglia e fatela lavorare a una velocità bassa per circa 5 minuti. L’impasto sarà pronto quando otterrete un impasto molto cremoso.
  3. Coprite il recipiente con della pellicola alimentare e mettete l’impasto a lievitare per circa 4 ore, fino al raddoppio del so volume. (Vi consiglio di far riposare l’impasto in un luogo abbastanza caldo, ad una temperatura circa di 25\26 gradi ).

Preparazione impasto

  1. Quando il Poolish sarà pronta, noterete tante bollicine sulla superficie, come nella foto qui sopra. Quindi aggiungete la restante farina (300 g) e la restante acqua (200 g). Lavorate l’impasto mediante la planetaria utilizzando il gancio a foglia, ad una velocità medio\bassa per circa 5 minuti.
  2. Ora aggiungete il sale e fate lavorare per un minuto.
  3. Infine cambiate gancio e inserite quello a uncino. Lavorate l’impasto per 5 minuti, aggiungendo a filo l’olio, fino a quando non sarà ben incordato. Per i primi 2 minuti utilizzate una velocità bassa, poi gli altri 3 minuti utilizzate una velocità alta. Trasferite l’impasto su di un piano di lavoro leggermente bagnato, bagnate anche le vostre mani ed eseguite per 3 volte le pieghe di rinforzo (clicca qui per vedere come si eseguono le pieghe).
  4. Quindi posate il panetto ottenuto, in una ciotola leggermente oleata e coprite con della pellicola alimentare. Fate riposare fino a quando l’impasto non avrà raddoppiato il suo volume.
  5. A questo punto, bagnate la spianatoia o il piano di lavoro con dell’acqua ed eliminate la pellicola che copre l’impasto. Capovolgete il recipiente (come in foto) e lasciate che l’impasto di stacchi completamente da esso.

6. A questo punto togliete il recipiente e bagnate con dell’acqua le vostre mani. Iniziate a portare i bordi dell’impasto verso l’interno, in modo da sigillare bene l’impasto (come in foto).

7. Ora infarinate la superficie del pane e il piano di lavoro, poi,aiutandovi con una spatola per il pane, capovolgete sottosopra il panetto e cercate di chiudere e sigillare bene l’impasto, qual’ora si formino delle dilatazioni di alveoli. Aiutandovi con la spatola, cercate di modellare i bordi dell’impasto, dandogli la forma che preferite (tonda o allungata), con un altezza di 3\4 cm massimo.

8. Cospargete nuovamente con la farina l’altra parte dell’impasto e, facendo attenzione, spostate la ciabatta sopra una teglia da forno, coperta con della carta da forno. Coprite con canovaccio e lasciate riposare per 30 minuti.

9. Nel mentre preriscaldate il forno a 230°, modalità statica aggiungendo, fin da subito, un pentolino di acciaio con dell’acqua. [Se avete un forno piccolo potete spruzzare sulle pareti del forno dell’acqua, ogni 15 minuti, anche durante la cottura del pane].

10. Passati i 30 minuti di riposo, togliete il canovaccio e mettete a cuocere il pane, poggiando la teglia sulla parte più bassa del forno per 15 minuti. Dopodiché posizionate la teglia nella parte centrale e abbassate la temperatura a 200° per altri 20 minuti circa. Gli ultimi 10 minuti mettete il forno in modalità ventilata.

11. Quando il pane sarà cotto, prelevatelo dal forno e lasciatelo raffreddare completamente prima di tagliarlo.

Pan Brioche Sofficissimo

il Pan Brioche è una ricetta base, semplice, profumata che prende spunto dai panini e dalle brioche. Profumata grazie l’aroma di agrumi, vi farà iniziare la giornata con il sorriso. E’ formato da un impasto di farina, sale, zucchero, burro, uova, latte e lievito. Dovrete fare lievitare due volte l’impasto e poi sarà pronto per essere infornato. Io ho utilizzato lo stampo da plumcake, ma se non lo avete, potrete disporre le palline all’interno di uno stampo normale rotondo, dal diametro di 24 cm.

Porzioni: Stampo plumcake 26cm X 11 cm

Tempo di lievitazione: 3/4 ore

Tempo di cottura: 30/35 minuti

Difficoltà: Facile

Ingredienti

  • 300 g farina (potete utilizzare la 00, la 0 o la Manitoba )
  • 2 Uova
  • 80 g burro temperatura ambiente
  • 1 cucchiaio raso di sale fino
  • 30 g zucchero semolato
  • 8 g lievito di birra fresco
  • 1\2 bicchiere di latte tiepido
  • Scorza di un arancia biologica grattugiata
  • Scorza di un limone biologico grattugiata
  • Farina q.b per lavorare l’impasto

Per la doratura:

  • un tuorlo
  • un goccio di latte

Svolgimento

  1. Mettete a scaldare, in un pentolino, leggermente il latte (non deve essere bollente, ma tiepido). Aggiungere lo zucchero e il lievito, quindi amalgamate bene il tutto, fino a quando gli ingredienti non si saranno completamente sciolti.
  2. Nella ciotola della planetaria mettete la farina e la scorza grattugiata dell’arancia e del limone. Inserite il gancio a foglia e versate il composto di lievito sciolto. Azionate la planetaria a velocità medio\bassa .
  3. Mentre la planetaria è in azione, aggiungere un uovo alla volta, permettendo che l’impasto di assorbirlo gradualmente .
  4. Ora sostituite la frusta foglia e inserite il gancio a uncino. Azionate la planetaria a velocità medio\bassa e aggiungete, poco alla volta, il burro (precedentemente tagliato a cubetti e lasciato a temperatura ambiente). Infine mettete il pizzico di sale. Lavorate gli ingredienti per circa 15\20 minuti. L’impasto sarà pronto, quando sarà ben incordato al gancio, staccandosi molto bene dalle pareti della ciotola della planetaria. (Se notate che l’impasto sarà ancora appiccicoso, aggiungete un po’ di farina).
  5. Ora prelevate l’impasto dalla planetaria e trasferitelo in un piano di lavoro leggermente infarinato. Lavoratelo per qualche minuto fino ad ottenere un panetto liscio. (In questa fase, procedete con le pieghe di rinforzo : come in foto). Ponete l’impasto in una ciotola capiente e pulita, coprite con della pellicola alimentare e lasciate lievitare fino al raddoppio del volume.
Pieghe di rinforzo

6. Quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume, trasferitelo nuovamente in un piano di lavoro poco infarinato e create un filone. Dividete l’impasto in sette palline dal peso circa di 90 g l’una.

7. In una ciotola sbattete il tuorlo di un uovo con un goccio di latte e, aiutandovi con pennello, spennellate la superficie del Pan Brioche, una volta lievitato.

8. Cuocete in forno statico, caldo a 180° per 30\35 minuti, nella parte centrale. Dopo circa 15\20 minuti noterete che la parte superiore del Pan Brioche inizierà a scurirsi, copritela con un foglio di alluminio da cucina e proseguite la cottura. Fate la prova con uno stecchino per verificare la cottura.

Note: Si conserva morbido e profumato per 2 giorni. Potrete conservarlo all’interno di un sacchetto o busta plastificata.

Croissant Sfogliati Bicolore

La colazione di domenica mattina deve essere divina….e cosa lo è di più che farla a casa con dei cornetti come quelli del bar?! Questa è una ricetta casereccia di come ottenere dei cornetti con una bella sfogliatura, inoltre potrete farcirli come meglio credete.

Porzioni : 12 cornetti medi

Tempo di riposo : 1 notte in frigo

Tempo di cottura : 15|20 minuti a 180°

Difficoltà: Media

Ingredienti

Per l’impasto:

  • 350 g farina Manitoba
  • 150 g farina 00
  • 150 g acqua leggermente tiepida
  • 10 g lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino di miele o di zucchero
  • 60 g zucchero semolato
  • 120 g latte freddo o bevanda vegetale
  • un pizzico di sale
  • 80 g di burro temperatura ambiente
  • 3 cucchiai di cacao in polvere o colorante alimentare e qualche goccio di acqua calda

Per la sfogliatura:

  • 250 g burro di ottima qualità

Per la doratura:

  • 1 tuorlo
  • un goccio di latte freddo

Per la lucidatura:

  • 50 g di zucchero semolato
  • 50 g acqua

Istruzioni:

  1. Per prima cosa ponete le due farine nella ciotola della planetaria.
  2. In un pentolino mettete l’acqua e fatela leggermente scaldare, quindi aggiungete il lievito e un cucchiaino di miele o zucchero. Mescolate bene fino a quando gli ingredienti non si saranno completamente sciolti.
  3. Ora aggiungete al mix di farine, il lievito sciolto nell’acqua con il miele e lo zucchero semolato. Azionate la planetaria utilizzando il gancio ad una velocità media.
  4. Mentre la planetaria è in azione versate a filo il latte freddo. Infine, quando quest’ultimo si sarà completamente incorporato all’impasto, aggiungete il burro (lasciato a temperatura ambiente, precedentemente tagliato a cubetti), poco alla volta. L’impasto sarà pronto e ben incordato, quando si staccherà perfettamente dalle pareti della ciotola.
  5. Trasferite l’impasto in un piano di lavoro leggermente infarinato e lavoratelo per qualche minuto, fino ad ottenere un panetto liscio e omogeneo.
  6. Arrivati a questo punto, prelevate 300 g di impasto dal totale e rimettetelo all’interno della ciotola della planetaria, assieme a qualche goccia di colorante che preferite o al cacao in polvere, con qualche goccia di acqua calda (utilizzate il gancio a velocità media). Nel mentre, maneggiate leggermente la parte di impasto avanzata, facendo qualche piega di rinforzo, e mettetela in una ciotola coperta di pellicola. Lasciatelo riposare per 30 minuti fuori frigo, dopodiché mettetelo in frigo per tutta la notte.
  7. Quando l’impasto nella planetaria prenderà un colore omogeneo, potrete lavorarlo a mano per due minuti, creando un panetto liscio. Schiacciatelo leggermente con il matterello, in mezzo a due fogli di carta da forno, lasciando uno spessore di 3|4 cm . Ora mettete a riposare in frigo, per tutta la notte, entrambi gli impasti.
  8. La mattina seguente prendete il panetto di burro da 250 g e mettetelo in mezzo a due fogli di carta da forno. Con il matterello schiacciatelo e formate un rettangolo alto 30 cm e largo 20 cm. Mettetelo in congelatore per 30 minuti.
  9. Passati i 30 minuti, prelevate dal congelatore il burro e prendete il panetto d’impasto bianco dal frigo. Posate l’impasto su di un piano di lavoro leggermente infarinato e stendetelo con il matterello. Formate un rettangolo alto 50 cm e largo 20 cm (1). Quindi adagiate sopra l’impasto, il rettangolo di burro (2) procedete con le pieghe, portando i lati più corti verso il centro del rettangolo (3)come nell’immagine. A questo punto stendete nuovamente l’impasto con il mattarello, formando un rettangolo uguale a quello precedente.



10. Ora ruotate il rettangolo di 90° e procedete con le pieghe come nell’immagine (5) e successivamente sovrapponete le due parti, chiudendole a libro (6). Quindi coprite con della pellicola alimentare l’impasto e lasciatelo riposare in congelatore per circa 30 minuti.

11. Nel frattempo prelevate dal frigo l’impasto colorato e, sempre in mezzo alla carta da forno, stendetelo con il matterello formando un rettangolo largo 20 cm e spesso 3 mm . Mettetelo momentaneamente da parte.

12. Dopo 30 minuti, prendete l’impasto in congelatore e posizionatelo sopra il piano di lavoro leggermente infarinato. Formate, con l’aiuto del matterello, un rettangolo largo 20 cm e spesso 1 cm. Definite bene i bordi, aiutandovi con un coltello e spennellate la superficie con un po’ di acqua . Quindi posizionate sopra di esso il rettangolo colorato, facendolo aderire bene a quello sottostante (7).

13. Ritagliate tanti rettangoli, dalla base di 12 cm. Arrotolate i cornetti partendo dalla base fino alla punta e metteteli a riposare su una teglia, ricoperta con carta da forno, in modo distanziato. Coprite i cornetti con un canovaccio pulito ( l’ambente non deve superare la temperatura di 25 gradi ).

14. Dopo circa due ore, noterete che i croissant si saranno leggermente gonfiati e saranno cresciuti di volume. Quindi accendete il forno, modalità statica a 180°.

15. In una ciotolina mettete un tuorlo con un goccio di latte e aiutandovi con un pennello, sbattete il tutto. Quindi spennellate la superficie dei cornetti con il composto di uova. Quando il forno sarà caldo, infornate i croissant per circa 15\20 minuti. Quando notate che la parte esterna sarà dorata, sfornate i croissant e lasciateli stiepidire.

16. Mentre i croissant si stanno raffreddando preparate lo sciroppo di zucchero: mettete lo zucchero e l’acqua in un pentolino, mescolate bene e fate cuocere su fiamma dolce fino a raggiungere il bollore. Spegnete il fuoco, fate stiepidire e spennellate la superficie dei croissant rendendola lucida.

Panini all’olio croccanti fuori e soffici all’interno [48 ore di maturazione]

Il pane in casa è un bene di prima necessità, che non potrà assolutamente mancare nella mia tavola. Quando non si può andare a comprarlo non c’è nessun problema: mi rimbocco le maniche, indosso il mio solito grembiule e preparo il piano da lavoro….Pronta per mettere le mani in pasta. Oggi vi propongo i panini all’olio, dal profumo irresistibile, con una crosta croccante e dorata e una mollica sofficissima. Inoltre, grazie alla maturazione in frigo di 48 ore, l’impasto risulterà molto più digeribile!

Porzioni : 10\12 panini circa

Tempo di lievitazione: 5 ore

Tempo di Maturazione : 48 ore in frigo

Tempo di cottura: 40 minuti, forno statico

Ingredienti

  • 500 g di farina di tipo 1 macinata a pietra
  • 4 g lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino di miele ( o 1 di zucchero)
  • 300 g acqua
  • 30 g olio extra vergine di oliva
  • 10 g sale fino
  • farina q.b per lavorare l’impasto

Istruzioni

  1. Prelevate 50 g di acqua dalla somma totale e mettete a scaldare, facendola diventare tiepida (non dovete far raggiungere il bollore) e aggiungete il lievi con il miele o lo zucchero. Mescolate bene il tutto, fino a quando gli ingredienti non si saranno completamente sciolti.
  2. In un contenitore mettete la farina, aggiungete il lievito sciolto in acqua e iniziate ad amalgamare bene.
  3. Continuate ad aggiungere la restante acqua, continuando a mescolare l’impasto. In questo procedimento potrete aiutarvi con una forchetta o un cucchiaio.
  4. Quindi aggiungete l’olio e il sale, amalgamate bene il tutto, fino ad ottenere un’impasto omogeneo e appiccicoso. Coprite con della pellicola trasparente l’impasto e mettetelo a lievitare fino al raddoppio.
  5. Quando l’impasto avrà raddoppiato di volume, trasferite in un piano di lavoro, leggermente infarinato, infarinate anche le vostre mani e fate le pieghe di rinforzo all’impasto. [clicca qui per vedere il video delle pieghe ]
  6. Ora rimettete il pane nella ciotola, leggermente infarinata e ponete il tutto a lievitare nuovamente.
  7. Ripetete nuovamente il passaggio, rifacendo le stesse pieghe per rinforzare l’impasto, quindi ponetelo in un contenitore capiente. Successivamente, ricopritelo con la pellicola alimentare e lasciatelo maturare in frigorifero per 48 ore. In questa fase vedrete che il vostro impasto triplicherà di volume.
  8. Passato il tempo stabilito, prelevate l’impasto del pane e lavoratelo leggermente nel piano di lavoro infarinato. Dividete ora l’impasto in tante parti uguali (io ho ricavato 10 panini )in questa maniera:prendete una parte di impasto, appiattitela leggermente formando una specie di rettangolo e portate ogni lato di esso verso il centro, creando così le classiche pieghe a libro. Ora cercate di dare una forma rotondeggiante ad ogni panino, la classica forma di sfera o palla. Praticate lo stesso svolgimento per ogni parte di impasto. Posizionate ogni panetto su di una teglia, coperta con carta da forno, in modo distanziato l’uno dall’altro. Lasciateli riposare per 30 minuti.
  9. Nel mentre accendete il forno impostandolo in modalità statica a 250°, ponendo al suo interno, fin da subito, un pentolino di acciaio con dell’acqua.
  10. Infarinate la superficie dei panini e praticate, con un coltello o una lametta affilata , delle incisioni nella parte superiore del panino. Cuocete in forno caldo per circa 40 minuti: i primi 10 minuti ponete la teglia sulla parte più bassa del forno, mentre per i restanti 30 minuti posizionate la teglia nella parte centrale e abbassate la temperatura a 220°. I panini saranno cotti quando inizieranno a sprigionare il loro profumo per tutta la stanza, inoltre noterete il colore dorato della crosta. A questo punto spegnete il forno, lasciando il pane all’interno, con lo sportello leggermente aperto, in modo tale da far asciugare bene il pane.
  11. Quando il pane sarà tiepido o freddo potrete finalmente gustarlo.

NOTE : La cottura del forno è molto soggettiva, dipende dal modello ecc, quindi vi consiglio sempre ti tenere sotto controllo i panini e se necessario prolungare la cottura di altri 5 o 10 minuti.

Potete congelare i panini, non appena si raffredderanno completamente per massimo 1 mese.

Focaccia Morbida

La focaccia è un panificato soffice e davvero molto buono, ideale sia per merenda che per accompagnare i vostri pasti con altre pietanze. E’ super profumata e davvero facile da fare. Ho scelto di aromatizzare la focaccia col rosmarino, ma potrete utilizzare solo l’olio oppure aggiungere l’aroma che più preferite. Inoltre, se potrete creare la versione mignon della focaccia: ovvero tante piccole buone focaccine.

Difficoltà: Media\Facile

Tempo di Preparazione: 20 minuti totali

Tempo di lievitazione: 3 ore totali

Ingredienti

Per la Biga:

  • 100 g acqua tiepida
  • 5 g lievito di birra
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 150 g farina Manitoba

Per l’impasto finale:

  • 500 g farina Manitoba o 0
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 8 g sale
  • 400 g acqua tiepida frizzante
  • 35 g olio evo
  • Farina per lavorare l’impasto

Per la salamoia :

  • 20 g olio evo
  • 20 g acqua
  • 1 pizzico abbondante di sale fino
  • 2 rametti rosmarino
  • sale grosso q.b
  • pepe q.b

Istruzioni

1_ PREPARAZIONE DELLA BIGA:

  • Mettete a scaldare l’acqua in un pentolino, deve diventare tiepida e non bollente.
  • Aggiungete lo zucchero ed il lievito, quindi amalgamate bene fino a quando non si sarà completamente sciolto. Versate il composto ottenuto in un recipiente.
  • Aggiungete la farina e mescolate bene, poi trasferite l’impasto in un piano da lavoro leggermente infarinato e lavoratelo fino ad ottenere un panetto come in foto. Create l’incisione a croce con un coltello e mettete a lievitare fino a raddoppio.

2_ PREPARAZIONE IMPASTO:

  • Quando la biga sarà lievitata, trasferitela in un recipiente più grande o nel ciotola della planetaria .
  • Aggiungete l’acqua tiepida, il sale, la farina,lo zucchero e l’olio. Impastate bene gli ingredienti. Se utilizzate la planetaria usate il gancio a uncino. La consistenza che avrà l’impasto ottenuto, sarà molto appiccicosa.
  • Trasferite l’impasto in un piano da lavoro infarinato ( vi consiglio di infarinare anche le vostre mani) e lavoratelo fino ad ottenere una palla.
  • Successivamente cercate di spianare l’impasto,utilizzando i polpastrelli,creando un rettangolo e eseguite le pieghe a libro: portate ogni lato del rettangolo verso il centro. Ora cercate di ridare la forma di una palla all’impasto e mettetelo a lievitare in forno spento con luce accesa o in luogo caldo, fino al raddoppio.
    (Importante: coprite sempre la ciotola con della pellicola alimentare o un canovaccio ).

  • Passato il tempo necessario, formate i buchi nella focaccia: se avete le unghie lunghe vi consiglio di utilizzare le nocche delle mani.
  • Per prima cosa oleate le mani e utilizzate anulare, medio e indice. Formate così tanti buchi su tutta la superficie .

3_PREPARAZIONE SALAMOIA:

  • Mettete in una ciotola il rosmarino, l’olio, il pepe, sale fino e l’acqua . Mescolate bene e lasciate riposare per 5 minuti.
  • Versate la salamoia sopra la focaccia in maniera omogenea.
  • Lasciate riposare per 30 minuti.

4_ COTTURA DELLA FOCACCIA :

  • Accendete il forno e impostatelo alla massima temperatura, 250°gradi, modalità statica.
  • Quando il forno avrà raggiunto la temperatura, infornate la focaccia nel fondo del forno per 10 minuti, poi trasferite la focaccia sul piano più alto per circa 15 minuti. Quando la focaccia avrà raggiunto un colore dorato, sfornatela e lasciatela intiepidire
  • Ora è pronta per essere gustata!

Note: SI CONSERVA PER 2 GIORNI !

Pane Fatto in Casa

Cosa c’è di più buona e profumato del pane fatto in casa?! Quell’odore che riporta al passato, il profumo di casa dei nonni! Per ottenere un buon pane è necessario avere pazienza e seguire alcuni passaggi importanti. Vedrete che con poco riuscirete ad ottenere un pane delizioso.

Difficoltà: Facile

Tempo di cottura: 40 minuti

Tempo di lievitazione: 5 ore totali

Ingredienti

  • 300 g farina 0 o 1
  • 200 g Farina Manitoba
  • 400 g acqua tiepida
  • 1/2 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 5 g lievito di birra fresco

Svolgimento

  1. In un recipiente versate le farine e mescolate bene.
  2. A parte, in una ciotola, mettete l’acqua tiepida, lo zucchero e sbriciolate il lievito. Con l’aiuto di un cucchiaino girate bene fino a quando il lievito e lo zucchero non si saranno completamente sciolti.
  3. Versate quindi il lievito sciolto nel mix di farine e iniziate ad amalgamare gli ingredienti.
  4. Mentre mescolate versate l’olio e mettete il sale. Mescolate molto bene , il risultato sarà un composto molto appiccicoso ( come in foto 2).
  5. A questo punto, trasferite l’impasto in un piano da lavoro infarinato e iniziate a lavorarlo . (Vi consiglio di infarinare leggermente anche le vostre mani, riuscirete meglio a maneggiare l’impasto).
  6. Ora effettuate le pieghe a libro e ponete l’impasto in un recipiente infarinato. Coprite con pellicola o canovaccio e mettete il tutto a lievitare.
  7. Una volta che l’impasto sarà raddoppiato di volume, trasferitelo nel piano di lavoro infarinato e eseguite nuovamente le pieghe a libro e a incrocio come nel video sottostante (video 1). Formate quindi un filetto con le mani e ponetelo in una teglia con carta da forno. Fatelo riposare un’ora circa.
  8. Quando il pane sarà lievitato, fate delle incisione con una lama affilata. Accendete il forno e impostatelo a 200 gradi, modalità statica, mettendo all’interno un pentolino con dell’acqua.Ora il pane è pronto per essere cotto. La cottura va eseguita nella seguente maniera: Inizialmente mettete la teglia sul fondo del forno per 10 minuti. Poi posizionate la teglia con il pane a metà forno e proseguite la cottura per altri 30\35 minuti a 200 gradi. Quando il pane inizierà a sprigionare il suo profumo e avrà assunto un colore dorato, sarà pronto per essere sfornato.
    Importante è evidenziare che la cottura del forno dipende molto dal tipo di forno che avete.
  9. Quando il pane sarà tiepido potrete gustarlo.
Foto 2
Video 1